Che grande lavoro!
Solo un paio di info:
Le radio vanno a 12/24v quindi non serve l'inverter (che consumerebbe
corrente per niente).
Il consumo di un'apparato Ubiquiti è circa 7-8w, quindi considerando 2
apparati, alimentati a 12v (con poco cavo ETH la perdita è minima e le
ubiquiti arrivano a 10-11v senza problemi) servono circa 150-200Ah per fare
5-6gg.
Con un pannello da 250w si carica tutto e ci sono sistemi che permettono di
caricare e, nello stesso tempo, alimentare le radio dal pannello, senza
scaricare le batterie durante il giorno.

Ciao,
Simo

Send by Nexus 5
Il 14/mag/2014 13:56 "Radio Emissions Project" <
ltpaobserverproj...@gmail.com> ha scritto:

> Un pannello solare ha un'efficienza residua anche con la sola luce
> ambientale, tanto per intenderci quella che filtra dalle nuvole quando il
> Sole è del tutto coperto, ma è davvero molto poca. Il rendimento massimo
> globale di un comune pannello solare si attesta attorno al 12-14%, uno di
> silicio monocristallino raggiunge il 21%. Il problema è riuscire a tirare
> fuori gli ampere necessari a caricare delle batterie che dovranno poi
> rilasciare durante la notte (già dalla sera) l'energia accumulata durante
> il giorno. Per dare un calcolo serio bisognerebbe conoscere il consumo in
> watt di tutta la stazione RX-TX identificata dal supernodo.
> Il problema è l'efficienza dei pannelli. Calcolate che in un solo giorno
> il Sole irraggia sulla Terra una quantità di energia pari a quella prodotta
> dall'uomo in 400 anni (prendendo come unità di misura l'attuale produzione
> giornaliera di energia). Dunque, di energia ce ne sarebbe pure troppa, il
> problema è come prelevarla...
>
> Rendimento dei Pannelli 
> Fotovoltaici<http://newsenergia.com/rendimento-dei-pannelli-fotovoltaici-come-si-calcola-0113.html>
>
> Visto che tutte le apparecchiature di cui è costituito un supernodo,
> credo, siano alimentate a 220v; credo che converrebbe utilizzare
> direttamente batterie ad alto potenziale elettrico, onde evitare consumi
> dovuti ai vari processi di trasformazione dell'energia (ad esempio: da un
> pacco batterie 12v la tensione sarà trasformata a 220v/50Hz); in questo
> modo l'autonomia del gruppo di continuità sarebbe maggiore. In ogni caso
> bisognerà utilizzare un inverter, cioè un apparecchio che converte una
> corrente continua derivata da un pacco batterie in una corrente alternata.
> Ma come calcolare la durata di un pacco batterie utilizzando un determinato
> inverter? Facile:
>
> Mettiamo il caso che vogliamo alimentare un router che consuma 100W e di
> utilizzare un inverter che ha un rendimento dell'80% collegato a una
> batteria per auto da 12v/100Ah. la durata è sa leguente:
>
>
> 100W di consumo del router diventano 120W se il router è alimentato con un
> inverter che ha un rendimento dell'80%. Dunque si ha:
>
> 120W / 12V = 10A   ------->    100Ah / 10A = 10 ore di autonomia
>
>
> Per realizzare un progetto del genere bisogna prima stabilire quante ore
> di attività consecutive deve avere il nostro gruppo di continuità. Per
> ottenere questa informazione bisogna fare due calcoli...: il giorno
> dell'anno in cui, in Italia, la luce del Sole raggiunge la terra per meno
> ore è il 21 Dicembre. Tale giorno è classificato come il Solstizio di
> Inverno e nel nostro paese il Sole è visibile per 08:45-09:00 ore circa
> (dall'alba al tramonto). Sapendo che la durata minima del giorno è di 9
> ore, possiamo calcolare facilmente la situazione inversa e cioè quanto dura
> la notte: 24h-9h = 15h. Ecco dunque che se vogliamo realizzare un gruppo di
> continuità con le palle è indispensabile che questo dia una copertura in
> tutti i periodi dell'anno e cioè per almeno 15 ore.
> A questo punto sappiamo che, idealmente, il nostro gruppo di continuità
> dovrà caricarsi in 9 ore!!!, per durare 15 ore; e questo senza considerare
> le condizioni atmosferiche!
>
> Ora, ammettiamo che il supernodo consumi in totale 500W. Alimentarlo per
> almeno 15 ore consecutive, usufruendo di un inverter come sopra (efficienza
> 805) significa che avremo bisogno di un pacco batterie da 12V da almeno
> 750Ah!!!, in quanto ogni ora la stazione ciuccia 50A dalle batterie!!!:
>
> 500W di consumo del supernodo diventano 600W a causa dell'efficienza
> dell'inverter, dunque:
>
> 600W / 12V = 50A   --------> 750Ah / 50A = 15 ore
>
> Ora, caricare in sole 9h una batteria da 750Ah credo si possa fare, ma
> dubito che possa essere fatto con qualche pannello solare, a meno che non
> abbiamo un piccolo array di pannelli solari il che, considerando anche
> l'efficienza di conversione, ci permettono di caricare le batterie
> efficientemente e in poco tempo. Calcolate che un comune array di pannelli
> solari di 16mq produce una potenza di 2,89kWh, ma con luce solare
> incidente; questo significa che anche in condizioni di non perfetta
> illuminazione il sistema erogherebbe un potenza residua utile.
> Per caricare 750Ah in 9 ore, occorrerebbe un circuito di carica in grado
> di erogare 83,3Ah
>
>
> Ciao!
>
>
> Dr. Gabriele Cataldi
> ------------------------------------------------------------------
> European Geosciences Union (EGU <http://www.egu.eu/>) member
> Seismology (SM3.2) Earthquake precursors, bioanomalies prior to
> earthquakes and prediction.
> Natural Hazard (NH4.3) Electro-magnetic phenomena and connections with
> seismo-tectonic activity.
>
> American Geophysical Union (AGU <http://sites.agu.org/>) member
>
>
>
> Radio Emissions 
> Project<http://www.ltpaobserverproject.com/radio-emissions-project-elf---slf---ulf---vlf.html>
> LTPA Observer Project <http://www.ltpaobserverproject.com/index.html>
> ltpaobserverproj...@gmail.com
>
>
>
>
> Il giorno 14 maggio 2014 10:31, federico la morgia <
> super_tr...@hotmail.com> ha scritto:
>
>> Si diciamo che servirebbe un prototipo di supernodo con 4-5 antenne, una
>> routerboard mikrotik, 1-2 toughswitch (perchè ci potrebbero essere sul
>> supernodo un paio di rocket m5), un router tipo il 1043nd per la wifi di
>> management.
>> Dimensionare pannello fotovoltaico e battery pack per la peggiore
>> situazione italiana che avviene generalmente nei mesi invernali (Gennaio si
>> ha il picco più basso di sole), in cui praticamente si hanno utilizzabili
>> solo 3 ore al giorno circa di sole.
>> Battery pack sarebbe da dimensionare per 1 settimana di pioggia, che
>> d'inverno può accadere, quindi idealmente 0 ore di sole.
>> Io penso che una simile valutazione sia quanti di più negativo possa
>> accedere e quindi se resiste allo scenario peggiore si sta tranquillissimi
>> in qualsiasi altro scenario.
>> Chiedo conferme agli ingegneri in lista !
>> @Torquato : tu che ci bazzichi nell'energetico, secondo te il peggiore
>> scenario possibile potrebbe essere questo o quale altro per dimensionare il
>> tutto senza problemi ?
>>
>> ------------------------------
>> From: f.rap...@gmail.com
>> Date: Wed, 14 May 2014 08:31:02 +0200
>> To: wireless@ml.ninux.org
>> Subject: Re: [Ninux-Wireless] #battlemesh
>>
>>
>> Quel battery pack + WrtNode, magari una futura versione a 5Ghz, tutto in
>> un enclosure outdoor 3D printed sarebbe un bel progetto utile per tutte le
>> Wireless Community Network. Servirebbe però anche una versione multinodo in
>> cui un battery pack e un pannello solare sono collegati a più nodi.
>>
>> _______________________________________________ Wireless mailing list
>> Wireless@ml.ninux.org http://ml.ninux.org/mailman/listinfo/wireless
>>
>> _______________________________________________
>> Wireless mailing list
>> Wireless@ml.ninux.org
>> http://ml.ninux.org/mailman/listinfo/wireless
>>
>>
>
> _______________________________________________
> Wireless mailing list
> Wireless@ml.ninux.org
> http://ml.ninux.org/mailman/listinfo/wireless
>
>
_______________________________________________
Wireless mailing list
Wireless@ml.ninux.org
http://ml.ninux.org/mailman/listinfo/wireless

Rispondere a