Sembra che stia passando l'idea che crimine sia tutto ciò che si discosti
sensibilmente dalla normalità delle cose, perfino crimine sembra l'avere
opinioni ed idee di prima mano in contrasto con quelle main-stream.
Si citava il capolavoro orwelliano, ebbene, incredibilmente le idee (di
prima mano e non mainstream) di questo "pazzo" e "visionario", perseguitato
in patria per queste si sono "avverate", quest'ultima virgolettatura poiché
in sostanza ai tempi la situazione ideologica non era tanto diversa. Tutto
cambia affinché tutto rimanga com'è e poi in fondo tutti i tempi si
somigliano, mi si concedano le citazioni gattopardiane.

E' facile che passi l'idea che se ti nascondi, c'è un motivo; se usi
strumenti open o addirittura contribuisci sei un cracker di quelli cattivi,
se hai un mail server personale sei un terrorista (io sono un terrorista
allora), se vai in TOR sei un pedofilo; varie ed eventuali.
Dopo la tassa sulla pirateria preventiva promossa dalla SIAE, estorsione
legalizzata col beneplacido del nostro parlamento, è nato un
pericolisissimo precedente: quello di considerare il fruitore di servizi
ladro a posteriori, delinquente, colpevole fino a prova contraria. Questo è
un male ma a parte le chiacchiere da bar non c'è stato alcuna levata di
scudi concreta ed ad oggi si paga tassa su ogni tipo e sorta di memoria,
per inciso per chi non lo sappia la tassa SIAE si paga pure
all'importazione di strumenti tecnologici as-is come lettori mp3, tablet,
cellulari e quant'altro.

Per il discorso servizi, l'utente secondo il senso "liberale" (che è
schiavitù) dovrebbe limitarsi alla fruizione dei servizi esistenti senza
aggiungere niente.

Usando le parole di Giorgino:
- La guerra è pace
- La libertà è schiavitù
- L'ignoranza è forza

Bios.
_______________________________________________
Wireless mailing list
Wireless@ml.ninux.org
http://ml.ninux.org/mailman/listinfo/wireless

Rispondere a