Il 15/10/2016 11.03, Claudio Redaelli ha scritto:
conoscitore, se non addirittura esperto, della seguente tecnologia:

https://en.wikipedia.org/wiki/AS4


_______________________________________________
BrigX Linux Users Group
ML@brigx.it
http://brigx.it/mailman/listinfo/ml_brigx.it

   Ciao Claudio,

non voglio farti perdere tempo, ma se cerchi solo una banale infarinatura in questo argomento ti offro qui una sintesi stringata di qualche rottame che galleggia ancora nella mia memoria, dopo il naufragio.

Sostanzialmente, almeno 10 anni fa, attraverso OASIS era venuta di moda l'idea di creare sottoinsiemi su base XML (ognuno codificato attraverso un catalogo di tags, in una specifica URL di riferimento) che fossero utili alla gestione pubblica e internazionale di dati (specifici settoriali), da far circolare attraverso i meccanismi tipici del Web (allora SOAP e anche altri), ma che fossero al contempo immagazzinabili, usabili , condivisibili nelle applicazioni database e/o gestionali di larga diffusione.

Un esempio pratico potrebbe essere un sottoinsieme di tags, una collezione da usare come la collezione di tag dell' HTML , specifico per il documento "fattura commerciale" :

un fornitore inglese compila una fattura per prodotti tessili. Lui scriverà:

<Invoice number> XY .
<description>11 pairs of underwear <logo> <size> < price> < unit of measure> <quantity> <payement> <shipment> <IBAN>

3 pairs of socks  logo  . . . .

Ricevendola, e filtrata attraverso il del catalogo del sottoinsieme XLM, tu leggerai:

<fattura numero> XY

11 paia di mutande    <Marchio> <Taglia> <prezzo>  <quantità> etc

3 paia di calze.  . . . .

Un fiammingo, come un francese, un tedesco o un ladino, avrà la sua versione linguistica, con il vantaggio, però, che non sarà obbligato a ritrascrivere ogni voce attraverso l'intervento di un operatore manuale di input.

Tutti i dati, più o meno criptati/decriptati, saranno in un formato direttamente disponibile, condivisibile e naturalizzato nel tuo applicativo di magazzino e di contabilità.

Un'idea brillante, a onor del vero.

Poi qualcuno, a Bruxelles, aveva affacciato l'ipotesi, attraverso l'adozione di questi standard in Europa, di rendere possibili controlli fiscali incrociati.

Ti lascio immaginare il seguito.

Circa le convenzioni, il loro sviluppo e le loro sigle non ho alcuna informazione recente.

    Di più non ricordo.

Ciao.

Fabio

_______________________________________________
BrigX Linux Users Group
ML@brigx.it
http://brigx.it/mailman/listinfo/ml_brigx.it

Reply via email to