Grazie Fabio,
volevo principalmente capire se qualcuno lo avesse mai usato e saprebbe
dare indicazioni per il suo utilizzo.
Ho un cliente che è interessato ad una consulenza a riguardo.

2016-10-15 16:01 GMT+02:00 FabioMandelli <fabiomande...@tiscali.it>:

> Il 15/10/2016 11.03, Claudio Redaelli ha scritto:
>
> conoscitore, se non addirittura esperto, della seguente tecnologia:
>
> https://en.wikipedia.org/wiki/AS4
>
>
> _______________________________________________
> BrigX Linux Users GroupML@brigx.ithttp://brigx.it/mailman/listinfo/ml_brigx.it
>
>    Ciao Claudio,
>
> non voglio farti perdere tempo, ma se cerchi solo una banale  infarinatura
> in questo argomento ti offro qui una sintesi stringata di qualche rottame
> che galleggia  ancora nella mia memoria, dopo il naufragio.
>
> Sostanzialmente, almeno 10 anni fa, attraverso  OASIS  era venuta di moda
> l'idea di creare sottoinsiemi su base XML (ognuno codificato attraverso un
> catalogo di tags,  in una specifica URL di riferimento) che fossero utili
> alla gestione pubblica  e internazionale di dati (specifici settoriali), da
> far  circolare attraverso i meccanismi tipici del Web (allora SOAP e anche
> altri), ma che fossero al contempo immagazzinabili, usabili ,
> condivisibili nelle  applicazioni  database e/o gestionali  di larga
> diffusione.
>
> Un esempio pratico potrebbe essere un sottoinsieme di tags, una
> collezione da usare come la collezione di tag dell' HTML , specifico per il
> documento "fattura commerciale" :
>
> un  fornitore inglese compila  una fattura per prodotti tessili.  Lui
> scriverà:
>
> <Invoice number> XY .
> <description>11 pairs of underwear  <logo> <size> < price> < unit of
> measure> <quantity>  <payement> <shipment> <IBAN>
>
> 3 pairs of socks  logo  . . . .
>
> Ricevendola, e filtrata attraverso il del catalogo del sottoinsieme XLM,
> tu leggerai:
>
> <fattura numero> XY
>
> 11 paia di mutande    <Marchio> <Taglia>  <prezzo>  <quantità> etc
>
> 3 paia di calze.  . . . .
>
> Un fiammingo, come un francese, un tedesco  o un ladino, avrà la sua
> versione linguistica, con il vantaggio, però,  che non sarà  obbligato a
> ritrascrivere ogni voce attraverso l'intervento di un operatore manuale di
> input.
>
> Tutti i dati, più o meno criptati/decriptati,  saranno in un formato
> direttamente  disponibile, condivisibile  e naturalizzato nel tuo
> applicativo di  magazzino  e di contabilità.
>
> Un'idea brillante, a onor del vero.
>
> Poi qualcuno, a Bruxelles,  aveva affacciato l'ipotesi, attraverso
> l'adozione di questi standard in Europa,  di rendere possibili controlli
> fiscali  incrociati.
>
> Ti lascio immaginare il seguito.
>
> Circa le convenzioni, il loro sviluppo  e le loro sigle non ho alcuna
> informazione recente.
>
>     Di più non ricordo.
>
> Ciao.
>
> Fabio
>
> _______________________________________________
> BrigX Linux Users Group
> ML@brigx.it
> http://brigx.it/mailman/listinfo/ml_brigx.it
>
>
_______________________________________________
BrigX Linux Users Group
ML@brigx.it
http://brigx.it/mailman/listinfo/ml_brigx.it

Rispondere a